< Academy

Le tecniche di Marcatura Laser

annerimento

ANNERIMENTO
La marcatura laser per annerimento viene eseguita tipicamente su acciai e titanio e si ottiene attraverso un riscaldamento superficiale del materiale e conseguente ossidazione. In base ai parametri utilizzati si otterranno temperature e quindi spessori di ossido differenti che daranno il tipico effetto di marcatura a colori.

annerimento

Questa tecnica viene utilizzata in un ampio spettro di applicazioni come ad esempio la marcatura di utensili, di attrezzature medicali, di componenti automotive, di occhiali o dei piani di cottura.

SCAVO
L’altissima densità energetica generata dal laser arriva a far evaporare strati di materiale consentendo di raggiungere profondità controllate nell’ordine dei centesimi, dei decimi o in alcuni casi di millimetri.

scavo

L’asportazione può essere eseguita su praticamente qualsiasi materiale, metallico, plastico, organico o addirittura ceramico.

Questa è la tecnica che viene utilizzata per realizzare l’incisione nell’ambito della moda, degli stampi o della meccanica in generale.

VIRAGGIO DI COLORE
Sulle materie plastiche si possono ottenere marcature sfruttando il cambiamento di colore del materiale, principalmente i processi sono due: la carbonizzazione o la decolorazione.

L’assorbimento della luce laser da parte della plastica induce dei cambiamenti nella composizione chimica principalmente legati al carbonio, se il carbonio si ossida produce la classica marcatura scura se invece viene rilasciato si ha una marcatura chiara.

Il viraggio di colore è la tecnica di marcatura plastica più utilizzata nell’ambito dell’elettronica, anche consumer, nell’automotive o nell’identificazione animale.

viraggio di colore

NIGHT&DAY
La tecnica di asportazione di strati di vernice su supporti plastici è ampiamente utilizzata per la realizzazione di tasti retroilluminati per esempio nel mondo automotive per la strumentazione o nel mondo informatico per le tastiere.

night&day

< Indietro

Routa il dispositivo